u-cannolo-sciacca.jpg

Chiesa Madre

Stampa
PDF

La prima chiesa Madre fu fondata nel XII secolo dalla contessa Giulietta Normanna e rimangono tuttora le tre absidi.Nel 1656-58 fu riedificata su un progetto dell'architetto Michele Blasco e successivamente subì ulteriori restauri e abbellimenti.Per quanto riguarda l'esterno della chiesa la facciata è rimasta incompleta nella parte terminale alta e uno dei due campanili è mancante.Sopra le tre porte frontali sono poste tre statue di marmo, quella sopra la porta centrale rappresenta S. Maria Maddalena, nelle porte laterali, invece, S. Pietro a sinistra e S. Paolo a destra.Altre due statue si trovano sopra le porte delle fiancate laterali e raffigurano S.Calogero e S. Giovanni Battista.Queste statue sono un' opera di Antonio e Gian Domenico Gagini e provengono dalla prima chiesa Madre.Il suo interno è diviso da due file di colonne ioniche che formano tre navate con dieci cappelle oltre l'altare maggiore.L'affresco della volta della navata centrale è un'opera di Tommaso Rossi e raffigura L'Apocalisse, mentre nei riquadri laterali sono raffigurati scene della vita di Maria Maddalena.La chiesa contiene meravigliose opere degli artisti Rossi,  Gravantini, Birritaro, Gagini, Mancino, Milante e Cannella.Tra le opere citiamo un'icona marmorea del 1581 che rappresenta episodi della passione di Gesù (Antonio Gagini);una fonte battesimale del 1495 (Gagini);un crocifisso ligneo del 500.Inoltre la chiesa contiene il sepolcro di Bartolomeo Tagliavia e il sarcofago dove riposa Gerardo Noceto, botanico saccense del 1500.Sull'altare maggiore è posta la statua della Madonna del Soccorso, patrona della città, un'opera dei maestri Giuliano De Almanchino e Bartolomeo Birritaro del 1503.Nel 1992 la chiesa viene elevata a Basilica.

Prodotti Tipici

Saccensi

vivisciacca

vivisciacca.com
Sito AMATORIALE di informazione culturale e turistica della città di Sciacca
NON E' UNA TESTATA GIORNALISTICA

seguici con i social

seguici con i socialnetwork

contatti

E-mail: info@vivisciacca.com