u-cannolo-sciacca.jpg

Chiesa di Santa Margherita

Stampa
PDF

La chiesa fu fondata da Eleonora d' Aragona nel 1342.Questa chiesa considera come secondo fondatore un ricco mercante catalano Antonio Pardo che fece fare diversi lavori di restaurazioni e abbellimenti lasciando con testamento metà del suo patrimonio a beneficio della chiesa.L' esterno della chiesa si presenta in superfici piatte intonacate con finestre, due portali e un cornicione sorretto da mensole da cui sporgono grondaie a forma di cannone.Sulla facciata principale descriviamo il portale che è in stile gotico catalano con i tre archi ogivali e ai lati due pilastri ottagonali.Molto più bello è il portale del lato della struttura di via Incisa, considerto uno dei lavori più preziosi del 400 siciliano.Questo portale fu disegnato da Francesco Laurana ed eseguito dal socio Pietro di Bonitate.L'interno e in stile barocco e gli stucchi e le decorazioni sono stati curati da Orazio Ferraro fra il 1609 e il 1624, il dipinto sulla parete meridionale che raffigura la Madonna dell' Itria e i dipinti che raffigurano la Crocefissione e la Madonna del Soccorso sono sua opera.Il soffitto è a cassettoni con decorazioni in oro zecchino con al centro una tela di autore ignoto che raffigura l'immacolata.Altre opere interessanti sono di Ferraro con l'Annunciazione della Vergine;opere di Testone con l' Adorazione dei Magi e Natività.Sull'altare maggiore è posta una statua lignea di Santa Margherita e sei riquadri laterali che raffigurano alcune scene della vita della santa.La pavimentazione attuale è composta da piastrelle in ceramica smaltate, di colore bianco e nero e sono realizzate in modello delle piastrelle trovate dopo alcuni scavi fatti in questa chiesa e risalgono alla metà del 600.La chiesa contiene anche un sarcofago con le ceneri di Antonio Pardo e un organo risalente al 1872 realizzato da Giuseppe La Grassa.Questa chiesa e ormai chiusa al culto ma rimane una stupenda amalgama di arte, cultura e storia ed attualmente viene utilizzata, oltre che complesso monumentale di attrazione turustica, per mostre, convegni e manifestazioni culturali.

Prodotti Tipici

Saccensi

vivisciacca

vivisciacca.com
Sito AMATORIALE di informazione culturale e turistica della città di Sciacca
NON E' UNA TESTATA GIORNALISTICA

seguici con i social

seguici con i socialnetwork

contatti

E-mail: info@vivisciacca.com